ARCHIVIO | 5 ARTICOLI

La presidenza Lagarde: l’eredità di Draghi e le sfide del futuro prossimo


Un parziale bilancio della Presidenza Lagarde, a un anno e mezzo dal suo insediamento. La diffusione della Covid-19 ha spinto la BCE a superare le misure di QE adottate durante la Presidenza di Draghi. Il nuovo PEPP cerca, infatti, di conciliare l’obiettivo della stabilità dei prezzi e il sostegno, quasi diretto, alla politica fiscale dei Paesi membri. Non è detto, però, che tale scenario possa svilupparsi ulteriormente.


É definitivo: il programma di quantitative easing della BCE era proporzionato


Il 29 aprile la Corte costituzionale tedesca ha chiuso definitivamente la procedura iniziata contro la BCE e, di conseguenza, contro la Corte di giustizia europea con la sentenza Weiss. La Corte ha infatti riconosciuto che la decisione della BCE di acquistare titoli di stato degli Stati membri sul mercato secondario tramite la procedura di quantitative easing era conforme al principio di proporzionalità e, dunque, non incideva sul principio di trasferimento dei poteri.


Il dovere di protezione del clima e i diritti delle generazioni future in una storica decisione tedesca


Siamo a una svolta nella protezione del clima. Nella recentissima pronuncia sul Klimaschutzgesetz, le generazioni future entrano a far parte del ragionamento del BVerfGe come titolari di diritti precisi e azionabili. La Corte rimarca l’idea di una “protezione dinamica dei diritti fondamentali”; protezione che il legislatore dovrà garantire in maniera ben più lungimirante di quanto non abbia fatto sino ad ora, con un uso più adeguato degli strumenti di cui dispone, per una tutela intertemporale delle libertà intergenerazionali. 


Giudici senza frontiere: prospettive del modello di tutela extraterritoriale dei diritti climatici


Il post ripercorre gli argomenti principali di BVerfG, 24 marzo 2021 – 1 BvR 2656/18 nella parte in cui decide un ricorso di un gruppo di stranieri residenti in Asia che lamentano la lesione dei loro diritti fondamentali per l’insufficiente azione della Germania nella lotta ai cambiamenti climatici. L’ammissibilità di una simile azione giudiziaria rappresenta un dato d’interesse per gli studiosi della giustizia costituzionale europea poiché ne mette in luce una potenziale dimensione transnazionale a cui, in genere, non si pensa.


Spada di Damocle o Exercices de Style: a proposito della pronunzia del Bundesverfassungsgericht riguardo la Recovery and Resilience Facility


Lo scorso 21 aprile è stata pubblicata una pronuncia del Bundesverfassungsgericht con cui è stata respinta la richiesta di tutela cautelare contro la legge di autorizzazione alla ratifica della Decisione del Consiglio del 14 dicembre 2020 relativa al Recovery and Resilience Facility. Si tratta di una puntata della terza stagione della ben nota serie “Karlsruhe e l’Unione Europea”


Execution time: 160 ms - Your address is 54.80.252.84 ngx